Un bel sogno è “successo”: BAM!

14 Maggio 2016
  • 13124798_532237306977531_3941802663835418704_n

E’ una malattia contagiosa. Molto contagiosa. I sintomi sono: voglia di stare insieme, desiderio di ridere, e sempre, per tutti, un bisogno irrefrenabile di pedalare. Porta i battiti alle stelle, e la diagnosi si fa con un semplice elettrocardiogramma: se il tracciato ha la forma della catena di una bici, la malattia è certa. Hai il cuore che fa BAM!

Schermata 2016-05-14 alle 17.59.12

Eravamo in migliaia alla Rocca dei Tempesta, e ci siamo ammalati tutti. Oche comprese. Avevamo i piedi nudi sull’erba e le scarpe sui pedali, il naso al cielo nelle tende colorate del camp, la schiena sui tappetini dello yoga, le labbra sul collo di una bottiglia di birra gelata, i palmi ad applaudire Guido Foddis e la sua Repubblica delle Biciclette, o i racconti di grandi viaggiatori come Willy Mulonia, Michela Ton, Davide Stanic, Caterina Borgato. Avevamo un Buff in testa e un orso in bicicletta disegnato sulle nostre pance gialle, gialle come il sole che batteva sulle nostre teste. Avevamo mura antiche e sogni moderni, come i prodotti che gli espositori hanno portato negli stand colorati. E poi avevamo bici, bici di ogni tipo: sgangherate, colorate, leggerissime, bucate, elettriche, fat, gravel, adventure, da studenti, da atleti, cariche di borse, bici da viaggiatori. 

Leave a Comment